Standard del settore per la manutenzione dei TV

Standard di settore per la manutenzione VT
Una sala macchine pulita alla Ohio State University

Un'introduzione all'importante NEII-1 Parte 7, con cui ogni professionista degli ascensori dovrebbe avere familiarità

Nota dell'editore: questo articolo dà il via a una rubrica regolare di consulenti esperti che discuteranno molti problemi che i nostri lettori potrebbero incontrare nelle loro carriere di trasporto verticale (VT). Incoraggiamo l'invio di proposte future da altri consulenti a [email protected]

Nel corso del loro lavoro, i proprietari vengono assunti dai consulenti per esaminare le apparecchiature. Trovano che sia facile avanzare affermazioni sulla mancanza di manutenzione. Tuttavia, le società di manutenzione spesso si lamentano del fatto che gli ideali dei consulenti di un lavoro con una buona manutenzione rispetto a uno senza manutenzione sono a volte molto diversi. Citare gli standard del settore come misura della manutenzione è appropriato e può essere utilizzato come misura oggettiva delle qualità del luogo di lavoro. Dove sono scritti? Dove sono i tempi antichi, quando praticavamo effettivamente una "buona" manutenzione?

Esistono specifiche di manutenzione scritte da molti consulenti, ma esiste anche la NEII-1 Parte 7 (www.neii.org/neii1disclaimer.cfm). Scritto dalla National Elevator Industry, Inc. (NEII) e pubblicato nel suo Standard e linee guida per il trasporto degli edifici, è, per definizione, lo standard di riferimento del settore. Le specifiche sono scritte dai membri della NEII della major company, dopotutto, e, quindi, presumibilmente praticate quando contraggono la manutenzione con un edificio.

Linee guida per la manutenzione

NEII-1 descrive le aspettative di manutenzione di ascensori e scale mobili/tappeti mobili. La prima frase dell'introduzione dice: "Un lavoro pulito facilita la manutenzione". Successivamente spiega che "pulito" può essere soggettivo. Certo, siamo tutti d'accordo sul fatto che non c'è bisogno di cerare le macchine guida; tuttavia, vedere mozziconi di sigaretta, polvere di carbone, sporco, stracci oleosi e spazzatura sul pavimento della sala macchine non è pulito da alcun punto di vista. I locali macchine devono essere verniciati, spazzati, ordinati e privi di disordine per garantire che sporco e detriti non causino il deterioramento delle apparecchiature e il malfunzionamento. Quante sale macchine hai visto che soddisfano gli standard del settore?

Lo standard industriale include anche elementi come le disconnessioni della linea principale chiaramente contrassegnate con il numero dell'ascensore; messa a terra e collegamenti elettrici adeguatamente mantenuti su supporti flessibili o insonorizzati; sistemi operativi di illuminazione e segnalazione di emergenza per auto; registrazioni del programma di controllo della manutenzione disponibili in loco ove richiesto (come registrazioni per sostituzioni e modifiche); e controlli mensili delle operazioni di emergenza dei vigili del fuoco, dei tronchi d'olio e delle procedure di manutenzione, collaudo, regolazione e riparazione speciali o uniche. Quanti record in loco hai visto che soddisfacevano gli standard del settore?

La Sezione 6 descrive la pulizia della parte superiore dell'auto come priva di detriti, lanugine e lubrificanti. Vengono fissati i minimi di superfici aspirabili prive di lubrificanti. Le fosse devono essere asciutte e prive di immondizia o lubrificanti e l'attrezzatura della fossa deve essere pulita e verniciata; se danneggiato, deve essere sostituito. Per i componenti del vano corsa, le superfici devono essere prive di sporco, pelucchi e olio in eccesso; le rotaie dovrebbero essere prive di olio, fatta eccezione per la presenza di un olio specifico che non influirà sull'azionamento della sicurezza dell'auto. L'elenco dei componenti del vano corsa che richiedono la pulizia include le testate, il contrappeso, le soglie e il fondo e le fiancate dell'auto. Le linee guida per la manutenzione avvertono anche proprietari e consulenti che una sala macchine sporca è solitamente indice di scarsa manutenzione. Il pavimento dovrebbe essere "pulito da scopa". Selettori e controller devono essere puliti per rimuovere eventuali accumuli di sporco o lubrificanti. Macchine, motori elettrici, eccitatori e motogeneratori devono essere privi di perdite d'olio accumulate, sporco e polvere di carbone.

Citare gli standard del settore come misura della manutenzione è appropriato e può essere utilizzato come misura oggettiva delle qualità del luogo di lavoro.

Lo standard industriale specifica anche la pulizia di corpi estranei dagli avvolgimenti del motore e del generatore, poiché la mancata pulizia danneggerà l'isolamento, ridurrà il flusso d'aria e provocherà bruciature, cortocircuiti o messa a terra. Questo è il degrado da cui la manutenzione deve proteggere l'apparecchiatura, non solo per la protezione delle risorse, ma anche per ridurre i rischi di malfunzionamento a cui gli utenti possono essere soggetti. L'olio e la polvere di carbone che si accumulano nelle fessure del commutatore inibiscono la corretta commutazione e possono causare cortocircuiti tra le barre e dislivelli. Gli articoli immagazzinati dovrebbero essere ordinati e organizzati. Gli stracci oleosi dovrebbero essere rimossi dalle stanze e dagli spazi per prevenire fumo e fuoco. I contenitori per la lubrificazione devono essere puliti, privi di perdite e chiusi. La parte 7 ha molti dettagli scritti dalle aziende associate alla NEII; dovrebbe, quindi, essere ciò che queste aziende dicono di fare ai loro meccanici e aiutanti di manutenzione. Quante installazioni hai visto che soddisfano questo standard di settore?

La Sezione 7 fornisce uno standard per la lubrificazione degli ascensori. La sezione 8 fornisce uno standard per il funzionamento delle porte: le porte devono aprirsi e chiudersi in modo fluido, silenzioso e senza sbattere. Lo standard industriale per le porte include anche l'istruzione che i crepitii e i cigolii nel collegamento dell'operatore della porta e nei ganci devono essere esaminati e corretti. I lardoni delle porte sia delle auto che dei corridoi devono essere fissati saldamente; i rulli e i binari delle porte devono essere puliti, privi di ruggine e lubrificati come specificato dal produttore; e l'operatore della porta dovrebbe essere ragionevolmente pulito. È chiaro ed ovvio che tempo, impegno e considerazione sono stati spesi per iscritto

questo standard di settore per garantire la manutenzione è stato adeguatamente spiegato dalle aziende che svolgono questo lavoro.

Il documento NEII-1 Parte 7 "Linee guida per la manutenzione" ha 13 sezioni; questo articolo ha affrontato diversi ma non tutti. Dovrebbe incoraggiare i lettori a visitare il sito Web NEII-1 e scaricare il documento per riferimento e confronto con il lavoro svolto. Inoltre, scarica il "Modulo di valutazione delle prestazioni di manutenzione e liste di controllo" che seguono la Parte 7.

Conclusione

La valutazione della qualità della manutenzione e della pulizia non dipende solo dai capricci e dai desideri dei consulenti. Può essere valutato rispetto a questo standard di settore scritto dalle principali aziende pagate per fornire manutenzione e gestire il personale che esegue il lavoro. Quando i risultati di consulenti e proprietari vengono scartati come non un requisito contrattuale per mantenere le unità a uno standard industriale, l'industria è offuscata e i proprietari pagano per un lavoro mediocre. Le aziende devono riconoscere la necessità di una supervisione più approfondita, programmare tempi adeguati come richiede anche il codice ASME A17.1/CSA B44, misurare i risultati e adeguarsi di conseguenza. L'accento deve essere posto sulla manutenzione, non ignorando la manutenzione e la fatturazione per i guasti dei componenti causati dalla mancanza di manutenzione.

John W. Koshaki

John W. Koshaki

capo e fondatore di Elevator Safety Solutions, Inc. e membro di Elevator WorldConsiglio di amministrazione e gruppo di consulenza tecnica di , Inc. È anche attuale presidente dell'International Association of Elevator Consultants. Direttamente prima di riattivare la sua azienda nel settembre 2008, Koshak è stato direttore dei codici e degli standard per il Nord America per thyssenkrupp Elevator. In precedenza è stato ricercatore presso thyssenkrupp Research, Innovation and Design. Koshak ha iniziato nel settore nel 1980 con Westinghouse Elevator Co. e ha lavorato per Dover Elevator, Amtech Elevator e Adams Elevator Equipment Co., dove era vicepresidente del supporto tecnico. È stato istruttore del National Elevator Industry Educational Program dal 1982 al 1991, ha progettato la sicurezza per ascensori idraulici LifeJacket™ e detiene diversi brevetti per la progettazione di componenti per ascensori. Koshak è un membro dell'ASME A17 Standards Committee e un ex presidente della Elevator Escalator Safety Foundation.

Ottieni di più Elevator World. Iscriviti alla nostra newsletter gratuita.

Ti preghiamo di inserire un indirizzo email valido.
Qualcosa è andato storto. Si prega di controllare le voci e riprovare.
edifici-scendono-altri-sorgono-nella-città-più-grande-di-campagna

Cadono edifici, altri sorgono nella città più grande del Paese.

Il lavoro abbonda in tutta la regione

Il lavoro abbonda in tutta la regione.

Avanti tutta

Avanti tutta

CECA-MCP-database-ha dato il via-altri-quattro-altri-grattacieli-in programma-per-Toronto

Avviato il database CECA MCP; altri quattro grattacieli previsti per Toronto.

Ascensore-Mondo---Fallback-Immagine

Mandati di controllo dell'elevatore a trazione

Ascensori-nuovi-costruiti

Ascensori, nuova costruzione in tutto il Garden State

Bei tempi-brewing

Bei tempi in preparazione

Qualità-by-Design

Qualità per design