Abbassamenti di tensione

Abbassamenti di tensione
Figura 1: fulmini diretti ai fili schermati e di fase, quindi a terra

In che modo questi fenomeni influenzano il settore degli ascensori e misure che possono essere adottate per mitigarne gli effetti

dal Dr. Albert So e dal Dr. WL Chan

I tuoi autori sono stati ispirati per la prima volta a esaminare il problema degli abbassamenti di tensione nel 2004, dopo che un grave abbassamento dovuto a un forte temporale a Hong Kong ha causato l'arresto di oltre 50 ascensori, intrappolando un buon numero di passeggeri. Normalmente, quando un ascensore non funziona ei suoi passeggeri sono intrappolati, la direzione dell'edificio chiama prima l'appaltatore della manutenzione. E, in caso di potenziali lesioni ai passeggeri, si richiede l'aiuto della polizia e dei vigili del fuoco. Questa pratica è, forse, usuale in tutto il mondo. Ma, se pensiamo ad una situazione in cui centinaia di ascensori sono scattati contemporaneamente a causa di un problema di alimentazione elettrica (buchi di tensione e blackout sono due possibili cause da considerare), è probabile che un adeguato supporto sia da parte dei manutentori che dei vigili del fuoco è disponibile per salvare migliaia di passeggeri intrappolati? Inoltre, dopo una serie di abbassamenti di tensione seguiti da arresti immediati dell'ascensore da qualche parte lungo il vano corsa a Hong Kong dal 2004 al 2006, è iniziato il dibattito su chi dovrebbe assumersi la responsabilità: l'azienda elettrica, il produttore dell'ascensore e/o l'appaltatore della manutenzione?

obiettivi formativi

Dopo aver letto questo articolo, dovresti:
♦ Capire perché la qualità dell'energia elettrica è diventata un problema importante
Conoscere la definizione e gli attributi con cui valutare la qualità dell'energia elettrica di un sistema
♦ Avere maggiori conoscenze sui cali di tensione
♦ Comprendere l'effetto dei cali di tensione sui sistemi di ascensori
♦ Avere un'idea di varie soluzioni per mitigare l'effetto dei cali di tensione sui sistemi di ascensori

I problemi di qualità dell'energia sono sempre più preoccupanti, perché dispositivi come controlli computerizzati, azionamenti a velocità variabile, dispositivi intelligenti intelligenti automatizzati e sensori sono sensibili alle fluttuazioni della tensione di alimentazione. Gli utenti ei produttori di solito non sono consapevoli dell'impatto dei cali di tensione quando acquistano o producono nuove apparecchiature. Una volta che l'apparecchiatura è in funzione e soffre di un arresto dovuto a cali di tensione, l'utilità è solitamente criticata per la scarsa qualità dell'alimentazione. Questo è il motivo per cui gli utenti richiedono fluttuazioni di tensione zero da un'utilità, piuttosto che aspettarsi che il produttore fornisca apparecchiature elettriche con un'adeguata compatibilità con la qualità dell'alimentazione.

Qualità dell'energia elettrica e abbassamenti di tensione

I cali di tensione causati da condizioni meteorologiche avverse potrebbero essere inevitabili. Il termine "abbassamento di tensione" è utilizzato dal commercio negli Stati Uniti, mentre "calo di tensione" è ampiamente utilizzato in Europa. Uno dei migliori riferimenti al problema della qualità dell'energia elettrica è lo standard 1159-2009 dell'Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE) sulla pratica raccomandata per il monitoraggio della qualità dell'energia elettrica. Secondo la norma, il termine "qualità dell'energia" si riferisce a un'ampia varietà di fenomeni elettromagnetici che caratterizzano la tensione e la corrente in un determinato momento e in un determinato punto del sistema di alimentazione. Il recente aumento dell'attenzione alla qualità dell'energia elettrica è dovuto alla popolarità di dispositivi elettronici di potenza attiva (non lineare), come raddrizzatori o chopper di alta potenza in cui le tre fasi non sono ugualmente consumate e/o la forma d'onda della corrente non è sinusoidale più lunga. Lo standard utilizza un approccio di compatibilità elettromagnetica (EMC) per descrivere i fenomeni di qualità dell'energia.

Secondo la Commissione elettrotecnica internazionale (IEC), EMC descrive la capacità di sistemi o componenti elettronici ed elettrici di funzionare correttamente quando sono vicini tra loro. In pratica, ciò significa che i disturbi elettromagnetici ad altri provenienti da ogni apparecchio devono essere limitati e che ogni apparecchio deve avere un adeguato livello di immunità ai disturbi del suo ambiente. L'obiettivo finale è garantire che tutte le apparecchiature possano godere di un elevato livello di affidabilità e sicurezza quando lavorano insieme ad altre apparecchiature.

La IEC classifica in gruppi i principali fenomeni che causano disturbi elettromagnetici. Il gruppo dei "fenomeni condotti a bassa frequenza" è relativo ad armoniche, fluttuazioni di tensione, abbassamenti e interruzioni di tensione, squilibri di tensione, variazioni di frequenza di alimentazione, tensioni indotte a bassa frequenza e presenza di componenti CC in una rete CA. Sebbene questo gruppo riguardi di solito il settore degli ascensori, ne esistono altri come i "fenomeni irradiati a bassa frequenza" relativi ai campi magnetici ed elettrici e i "fenomeni condotti ad alta frequenza" relativi a tensioni o correnti indotte ad onda continua, transitori unidirezionali , transitori oscillatori, ecc.

Tali fenomeni potrebbero essere valutati per uno studio in regime stazionario in conformità con la norma IEC 61000-2-5 mediante attributi tra cui ampiezza, frequenza, spettro, modulazione, impedenza della sorgente, profondità dell'intaglio e area dell'intaglio. Per uno studio non stazionario, sono coinvolti attributi alternativi, come il tasso di aumento, la durata, il tasso di occorrenza e il potenziale energetico.

Ad esempio, nella norma, per descrivere una categoria di "variazioni quadratiche medie (rms) di lunga durata", la durata tipica di un'interruzione, sottotensione, sovratensione o sovraccarico di corrente è maggiore di 1 min., mentre l'ampiezza di l'interruzione è 0.0 per unità (pu), quella di sottotensione è 0.8-0.9 pu e quella di sovratensione è 1.1-1.2 pu. Qui 1.0 pu, essendo una quantità adimensionale, si riferisce al 100% del valore del tasso. La durata delle variazioni della frequenza di rete è generalmente inferiore a 10 s. lungo, mentre l'ampiezza di variazione è ±0.1 Hz.

Ora veniamo ai cali di tensione. Un calo di tensione si riferisce a una breve durata, solitamente fino a 1 min., quando l'entità della tensione fornita a un sistema viene ridotta. Il termine "swell" è un inverso di sag. Nello standard, viene utilizzata una categoria nota come "variazioni rms di breve durata" per includere cedimenti, rigonfiamenti e interruzioni. Gli abbassamenti istantanei (una grandezza da 0.1 a 0.9 pu) e gli swell (una grandezza da 1.1 a 1.8 pu) hanno una durata di 0.5-30 cicli (cioè, da 0.0083 a 0.5 s. in un sistema a 60 Hz). Le interruzioni momentanee (di magnitudo inferiore a 0.1 pu) hanno una durata da 30 cicli (0.5 s.) a 3 s. Gli abbassamenti momentanei (una magnitudo da 0.1 a 0.9 pu) e gli swell (una magnitudo da 1.1 a 1.4 pu) hanno durate da 30 cicli (0.5 s.) a 3 s. Interruzioni temporanee (magnitudo inferiore a 0.1 pu), abbassamenti (magnitudo da 0.1 a 0.9 pu) e swell (magnitudo da 1.1 a 1.2 pu) hanno durate superiori a 3 s. a 1 minuto

L'abbassamento di tensione è solo un problema all'interno dell'intera famiglia dei problemi di qualità dell'energia elettrica, che include anche:

  • Aumenti improvvisi ma molto brevi di tensione, che di solito sono chiamati "picchi", "impulsi" o "sbalzi"
  • Sottotensioni, a volte chiamate "brownout", che causano l'oscuramento delle lampadine a incandescenza (diverse dai "blackout" [nessuna tensione])
  • Armoniche, ovvero l'esistenza di componenti ad alta frequenza portanti frequenze multiple della fondamentale, come 50 Hz o 60 Hz, che possono portare a disturbi e bassa efficienza energetica
Abbassamenti di tensione
Figura 1: fulmini diretti ai fili schermati e di fase, quindi a terra
Abbassamenti di tensione-Figura-2
Figura 2: un tipico calo di tensione dovuto a un fulmine

Un calo di tensione non è considerato un'interruzione o un'interruzione dell'alimentazione, che spesso dura solo fino a 0.2 s., dopodiché verrà ripristinata la normale alimentazione. (Si noti che la definizione formale, tuttavia, consente un'esistenza prolungata fino a 0.5 s. per un cedimento istantaneo.) Potrebbero esserci molte cause di tale evento, la maggior parte delle quali sono associate a condizioni meteorologiche avverse. Durante un temporale, i fulmini colpiscono spesso le linee aeree di trasmissione responsabili della trasmissione di energia elettrica dall'impianto di generazione alle sottostazioni. Tali linee aeree si trovano solitamente nei sobborghi, attraverso le creste montuose o in pianura, dove sono gli oggetti vicini più alti. Sebbene la punta delle torri di trasmissione sia collegata da un filo schermato o protetto con messa a terra per protezione, mentre la tensione di trasmissione (ad esempio a 400-800 kV) è un po' più vicina alla tensione dei fulmini, ci sono ancora possibilità che il sovraccarico linee da loro colpite.

Dopo aver colpito un conduttore di fase, il fulmine continua a raggiungere il suolo, attraverso la torre stessa o immediatamente verso il basso (Figura 1). In questo modo si provoca un corto abbassamento di tensione (Figura 2), perché il percorso del fulmine dal conduttore di fase a terra è virtualmente un cortocircuito intermittente. Oltre alle interferenze di terze parti dovute a progetti di ingegneria, anche le interferenze esterne, come piante, animali e oggetti volanti, potrebbero causare cali di tensione.

Allo stesso tempo, le sovratensioni originate dai fulmini sono le principali cause di scariche elettriche sulle linee elettriche aeree. Questi possono causare interruzioni permanenti o brevi, nonché cali di tensione sulle reti di distribuzione. Inoltre, le sovratensioni causate dai fulmini possono anche danneggiare i componenti di alimentazione e i dispositivi elettronici collegati a queste reti.

 Rischi di abbassamenti di tensione o blackout

Quando i tuoi autori hanno indagato sui suddetti incidenti a Hong Kong, la prima fase ha comportato una sessione di brainstorming con i rappresentanti dell'industria locale degli ascensori. Successivamente, sono stati condotti test reali sul sito con un generatore di abbassamento di tensione artificiale. Infine, alcune soluzioni proposte sono state testate in loco.

È stato riscontrato che la maggior parte dei cali di tensione pratici sono entro un periodo di 0.2 s. Il loro impatto potrebbe essere sui controller degli ascensori, sugli azionamenti elettronici di potenza, sulle porte e sui circuiti di sicurezza. Di questi, gli azionamenti del motore sono per lo più suscettibili. Questo perché, in caso di improvviso calo di tensione, il convertitore potrebbe aumentare automaticamente la corrente transitoria fornita al motore, probabilmente danneggiando i circuiti elettronici del convertitore. Anche se il circuito rimane integro, c'è ancora la possibilità che l'azionamento e/o il controller vadano in allarme a causa di un sovraccarico di corrente. Una volta che si verifica lo scatto, il freno viene applicato e la cabina dell'ascensore si ferma da qualche parte lungo il vano corsa con i passeggeri intrappolati all'interno. (Qui, "intervento" si riferisce al circuito elettrico e non ha nulla a che fare con i dispositivi di sicurezza obbligatoriamente elencati nei codici di sicurezza.) Ci sarebbe quindi la questione se questi dispositivi elettronici possano essere avviati a freddo automaticamente. In caso affermativo, l'auto potrebbe riprendere il normale funzionamento dopo un po' di tempo e portare i passeggeri a una sosta di sicurezza.

È stato riscontrato che durante lo sgancio, alcuni controllori hanno perso la registrazione della posizione attuale della cabina dell'ascensore. Dopo il ripristino del normale funzionamento, l'auto verrebbe guidata lentamente alla ricerca di un indicatore di posizione lungo il vano corsa. Se non si trovasse nulla entro 45-60 s., l'intero sistema scatterebbe di nuovo, con conseguente intrappolamento dei passeggeri.

Ci sono diverse preoccupazioni qui, dal punto di vista dei passeggeri. In primo luogo, l'auto subisce una frenata improvvisa senza alcuna fase di decelerazione regolare subito dopo lo sgancio, con conseguenti lesioni personali. In secondo luogo, non è ancora noto se il controller possa essere ripristinato per inviare i passeggeri a un atterraggio sicuro. Secondo ASME 17.1 e EN 81-1, durante la frenata di emergenza, a pieno carico, la decelerazione in frenata non deve essere superiore a 1 g (9.8 mps2/32 fps2). Per una persona normale e sana, tale decelerazione non è critica, sebbene la normale decelerazione della frenata sia ben al di sotto di tale valore. Tuttavia, per un passeggero anziano o malato, il suo peso raddoppiato improvvisamente quando si viaggia verso il basso può causare una caduta, con conseguenti lesioni. Anche se l'auto si sta muovendo verso l'alto, la reazione delle piante dei piedi dei passeggeri dal pavimento dell'auto si riduce improvvisamente in modo significativo durante la decelerazione di emergenza, che può anche causare una caduta. Sebbene un'azione di frenata di emergenza dell'ascensore sia ancora considerata sicura, è totalmente indesiderabile.

Un'altra preoccupazione è legata all'intrappolamento dei passeggeri. Se il controller non può essere avviato a freddo o ripristinato per funzionare di nuovo, o non può guidare l'auto per aggiornare la sua posizione attuale entro 45-60 s. a velocità di manutenzione, l'auto potrebbe continuare a fermarsi (o fermarsi di nuovo), con i passeggeri che devono attendere i soccorsi. L'intrappolamento dei passeggeri, sebbene sia ancora considerato sicuro nel settore degli ascensori, può mettere a rischio i passeggeri, a causa della loro età, delle cattive condizioni di salute o della propensione all'autoevacuazione. Alcuni passeggeri potrebbero iniziare a sentirsi a disagio dopo essere rimasti intrappolati in uno spazio chiuso per soli 10 minuti. Questa preoccupazione non è solo un possibile risultato di un calo di tensione, ma un certo risultato di un blackout.

L'affidabilità delle centrali elettriche sta diventando sempre più alta grazie al progresso della tecnologia. Di conseguenza, alcuni cittadini che vivono nelle aree metropolitane hanno quasi dimenticato il rischio del blackout. Quando centinaia di ascensori si fermano improvvisamente con migliaia di passeggeri intrappolati all'interno di un distretto, sia gli appaltatori della manutenzione che i vigili del fuoco non possono partecipare a tutti i siti per salvare i passeggeri in tempo.

Le Nostre Soluzioni

Fortunatamente, la probabilità che un fulmine colpisca direttamente un filo di fase di una linea di trasmissione aerea e causi un calo di tensione non è elevata. Inoltre, in base alla nostra indagine a Hong Kong, la maggior parte dei controller per ascensori moderni può autoripristinarsi dopo lo scatto a causa di un calo di tensione. Inoltre, il nostro test ha rilevato che con un calo di tensione meno grave (ad esempio con una tensione di almeno 0.8 pu), la maggior parte dei controller e degli azionamenti per ascensori non sono interessati. Sebbene non si possa impedire che si verifichino abbassamenti di tensione dovuti a fulmini e blackout, è necessario fare qualcosa per mitigarne l'impatto per motivi di sicurezza, salute e comfort dei passeggeri.

È possibile installare un dispositivo di passaggio per far fronte all'arresto improvviso della cabina dell'ascensore durante un breve abbassamento di tensione fino a 0.2 s. Uno di questi dispositivi è un tipo di backup CC in grado di mantenere un bus CC più o meno stabile all'interno del convertitore durante un calo di tensione aumentando temporaneamente la tensione di alimentazione e trasferendo potenza da un condensatore integrato all'interno del dispositivo. Tuttavia, questa soluzione è applicabile solo agli azionamenti con bus CC, come un inverter con raddrizzatore a modulazione di larghezza di impulso.

I dispositivi di attraversamento sono stati installati nelle scale mobili di Hong Kong dal 2005. Secondo l'addendum del Code of Practice della regione sulla progettazione e costruzione di ascensori e scale mobili all'emendamento n. 8 dell'edizione 2000, il sistema di frenatura di una scala mobile si avvia automaticamente operare con un intervallo di 0.2 s. di un abbassamento continuo della tensione di alimentazione superiore al 10% della tensione di alimentazione, o ad un abbassamento di tensione superiore al 60% della tensione di alimentazione (senza alcun ritardo), se la scala mobile è dotata di un tale dispositivo per sostenere il funzionamento durante l'alimentazione abbassamenti di tensione. L'arresto improvviso di una scala mobile potrebbe provocare il ferimento di decine di passeggeri che vi viaggiano, il che spiega perché l'autorità di Hong Kong consente tale installazione sulle scale mobili. Detto questo, l'autorità ha avuto enormi preoccupazioni sull'uso di un tale dispositivo sugli ascensori. Le preoccupazioni sono dovute alla mancanza di standard internazionali e scelte di prodotto nel settore. Un ritardo di frenata in 0.2 s. sembra essere un'altra preoccupazione. Un tale ritardo è così critico?

Ogni volta che accade qualcosa di anomalo durante il funzionamento di un ascensore, il freno deve essere applicato in tempo. Tradizionalmente, il freno viene applicato per mezzo di una molla quando l'alimentazione CC viene rimossa dal solenoide. Recentemente, vari ricercatori e produttori hanno introdotto il controllo del freno attivo sia per gli ascensori che per le scale mobili.[1 e 2] Utilizzando la frenatura attiva o intelligente, la velocità di decelerazione è sotto controllo moderato in modo che non sia garantito lo scivolamento tra la puleggia e le funi di sollevamento . Inoltre, se il freno meccanico convenzionale viene utilizzato solo come freno di stazionamento, è possibile mantenere tassi di usura inferiori. Questa tecnologia è stata applicata per decenni ad automobili e treni. Secondo EN 81-1, la decelerazione in frenata di emergenza deve essere di 0.2-1 g. Si assume qui che la velocità nominale di un ascensore sia di 5 mps e che la velocità di decelerazione sia mantenuta costante a 0.2 g (1.96 mps2). Il tempo necessario per l'arresto della vettura è dato da velocità/decelerazione = 2.55 s. Il ritardo dovuto all'intervento del dispositivo di ride-through rappresenta solo l'8% dell'intera azione.

Oltre all'impatto sull'azionamento, il controller è anche molto sensibile ai cali di tensione. Sebbene non sia pratico installare un gruppo di continuità (UPS) per l'intero sistema ascensore, in vista di decine di kilowatt, non è un investimento irragionevole eseguire solo il backup delle schede del controllore elettronico utilizzando un UPS per garantire l'assenza di scatti dovuti a un calo di tensione (e, quindi, non è necessario alcun ripristino).

Una volta che l'ascensore si ferma improvvisamente (indipendentemente da un calo di tensione o un blackout), la strategia più importante è portare tutti i passeggeri intrappolati al pianerottolo sicuro più vicino per consentire loro di lasciare l'auto. Ciò potrebbe essere ottenuto mediante l'installazione di un dispositivo di salvataggio di emergenza. Questo dispositivo assume temporaneamente il controllo, l'azionamento e il freno del sistema dell'ascensore una volta che si verifica uno scatto. Quindi controlla quale lato è più pesante (cioè, il lato dell'auto o il lato del contrappeso). Se il lato cabina è più pesante, il dispositivo abbassa la cabina al piano più vicino, apre le porte di cabina/piano, successivamente le richiude e parcheggia la cabina a questo piano fino all'arrivo dei manutentori sul posto per ripristinare il tutto. Una serie simile di procedure operative esiste se il lato dell'auto è più leggero, ma l'auto viene quindi sollevata fino all'atterraggio sicuro più vicino. In entrambi i casi, una batteria integrata garantisce che il dispositivo di salvataggio di emergenza funzioni normalmente abbastanza a lungo da salvare tutti i passeggeri intrappolati. Dal punto di vista degli autori, i dispositivi di salvataggio di emergenza sono particolarmente utili per affrontare sia i cali di tensione che i blackout. Sono stati installati su larga scala: ad esempio, tutti gli ascensori che servono gli edifici residenziali pubblici a Singapore ne sono dotati.

Infine, anche se i passeggeri sono intrappolati in una tale condizione di emergenza, è importante che la loro richiesta di aiuto sia resa nota. Negli edifici commerciali o industriali non presidiati durante i fine settimana, si sono verificati incidenti in cui un passeggero intrappolato è stato lasciato solo per ore prima di essere salvato. Un sistema di "teleallarme, monitoraggio e comunicazione" può essere l'ultima risorsa con cui salvare efficacemente i passeggeri intrappolati. L'intero capitolo 14 della Guida CIBSE D: Sistemi di trasporto negli edifici, edizione 2010 discute i motivi degli allarmi e del monitoraggio remoti, le funzioni degli stessi, le informazioni disponibili dal sistema e la sua interfaccia con il sistema di gestione dell'edificio. Con questo sistema, i passeggeri intrappolati sono in grado di renderli consapevoli di un centro servizi e persino di comunicare con il personale del centro.

Conclusione

Alcuni ascensori sono sensibili ai problemi di qualità dell'energia e smettono di funzionare, intrappolando così i passeggeri. Sono stati discussi diversi modi per affrontare questo problema, inclusi dispositivi di passaggio, UPS, dispositivi di salvataggio di emergenza e sistemi di allarme, monitoraggio e comunicazione a distanza. Si spera che i lettori non dimentichino i rischi dei problemi di qualità dell'energia e si preparino prima che si verifichi un'emergenza correlata.

Domande sul rinforzo dell'apprendimento

Utilizzare le seguenti domande di rinforzo dell'apprendimento per studiare per l'esame di valutazione della formazione continua disponibile online su www.elevatorbooks.com oa pag. 103 di questo fascicolo.
♦ In caso di blackout in tutto il distretto, come possono essere salvati i passeggeri intrappolati quando centinaia di ascensori non funzionano?
♦ Quali dispositivi sono sensibili alle variazioni di alimentazione elettrica?
♦ Cosa sono la qualità dell'alimentazione, la compatibilità con la qualità dell'energia e la compatibilità elettromagnetica?
♦ Cosa si intende per dispositivo elettronico attivo o non lineare?
♦ Cosa sono i “fenomeni condotti a bassa frequenza”?
♦ Qual è la principale differenza tra sottotensione e un calo di tensione?
♦ Quale componente all'interno di un sistema di ascensore si ritiene sia più sensibile ai cali di tensione?
♦ Qual è il principio di funzionamento di un dispositivo ride-through?

Referenze
[1] K. Seaborne, L. Al-Sharif e D. Austin. "Sistemi di frenatura per scale mobili intelligenti a base elettrica", ELEVATOR WORLD, novembre 2010, pag. 98-108.
[2] R. Kondo, H. Kigawa, T. Ueda, M. Shibata, J. Hashimoto, A. Chida e H. Marumo. "Sviluppo del sistema di controllo dei freni per ascensori" ELEVATOR WORLD, gennaio 2011, pag. 66-72.
dal Dr. Albert So e dal Dr. WL Chan

dal Dr. Albert So e dal Dr. WL Chan

Il Dr. Albert So è un membro del comitato esecutivo e consulente scientifico dell'Associazione Internazionale degli Ingegneri degli Ascensori (IAEE). È anche segretario accademico per la IAEE HK-China Branch e professore onorario in visita dell'Università di Northampton nel Regno Unito. Ha sede a Seattle.

Il Dr. WL Chan è professore associato del Dipartimento di Ingegneria Elettrica, presso il Politecnico di Hong Kong. Le sue principali aree di ricerca riguardano i sistemi di automazione e le applicazioni informatiche nei sistemi di alimentazione. Chan è un membro anziano dell'IEEE e vicepresidente dell'IAEE (HK-China Branch). Ha conseguito il BSc(Eng) e il diploma MPhil presso l'Università di Hong Kong, rispettivamente nel 1988 e nel 1993. Ha poi conseguito il dottorato di ricerca presso la City University di Londra nel 2000. Chan ha lavorato per China Light and Power Co. Ltd.

Ottieni di più Elevator World. Iscriviti alla nostra newsletter gratuita.

Ti preghiamo di inserire un indirizzo email valido.
Qualcosa è andato storto. Si prega di controllare le voci e riprovare.
Ascensore-Mondo---Fallback-Immagine

I codici e gli standard statunitensi inibiscono l'innovazione

Francisco-Ginot-di-MERak

Rimanere in contatto

Home-LU-LA-Ascensori

Home, LU/LA Ascensori

Scegliere-Sicurezza-oltre-Estetica

Scegliere la sicurezza rispetto all'estetica

portandolo-Home

portandolo Home

Early-Electric-Elevator-Controller-Part-One-Figure

I primi controllori per ascensori elettrici, prima parte

ThyssenKrupp-North-America-ha-nuove-aziende-leadership-tap-responsabili-regionali

ThyssenKrupp North America ha una nuova leadership; le aziende toccano i manager regionali.

Innovativo-sistema-di-test-coefficiente-di-equilibrio-per-ascensori

Innovativo sistema di controllo del coefficiente di equilibrio per ascensori